Le immagini dei due buttafuori investiti al Qube
in foto: Le immagini dei due buttafuori investiti al Qube

"Fatemi entrare nel locale". Una lite animata, un'auto contro le transenne della discoteca poi, l'investimento di due buttafuori. E' quanto mostrano le forti immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza all'ingresso del Qube di via di Portonaccio durante i terribili momenti di questa notte. Intorno alle tre un uomo e un suo amico si sono presentati davanti al locale con l'intento di trascorrere una serata con la musica a tutto volume. Ma all'ingresso sono stati fermati dal personale di sicurezza perché ubriachi. I due però non hanno accettato l'idea di essere respinti ed è nato un violento litigio, che tuttavia non ha cambiato la posizione presa dai buttafuori: non potevano entrare nella discoteca. Intanto dietro di loro si era formata una folla di persone in fila, in attesa del proprio turno. Gli uomini della security, stanchi della loro insistenza e del loro comportamento minaccioso, hanno varcato le transenne e li hanno fatti allontanare, per liberare il passaggio e permettere agli altri clienti di entrare. L'uomo allora, insieme al suo amico, preso dalla collera, si è allontanato, è salito a bordo di una Mercedes Classe B di colore scuro e ha premuto l'accelleratore contro le transenne poste all'ingresso, urtando lateralmente uno dei buttafuori. Gli addetti alla sicurezza, avendo capito le sue intenzioni hanno tentato di bloccare la macchina, cercando di aprire le portiere e colpendola più volte sul parabrezza. Uno dei due uomini è stato afferrato e tirato fuori dalla macchina. L'auto ha fatto retromarcia, urtando alcuni veicoli in sosta e danneggiandoli, per poi scagliarsi di nuovo contro l'entrata. Sono stati momenti di paura per i presenti che hanno assistito impotenti alla scena, anche accorsi dall'interno del locale. Poi, l'auto a tutto gas ha travolto il secondo buttafuori, centrandolo in pieno. L'impatto è stato violento, l'uomo è finito contro il parabrezza dell'auto e poi a terra.

Caccia al conducente della Mercedes

Sul posto sono intervenute diverse volanti e il personale sanitario del 118, che ha soccorso i buttafuori trasportandoli in ospedale. Secondo le informazioni apprese le loro condizioni non sarebbero fortunatamente gravi: medicati in codice giallo al pronto soccorso del Vannini e del San Camillo, sono stati dimessi con prognosi che vanno dai 10 ai 14 giorni. Gli agenti si sono immediatamente messi sulle tracce della Mercedes, ma il conducente ancora non è stato rintracciato pur essendo stato identificato. La macchina è stata rintracciata in via Mammucari, in zona Colli Aniene.