foto di repertorio
in foto: foto di repertorio

All'interno di un autobus pieno di passeggeri ha iniziato a masturbarsi. Il primo che lo ha notato è stata una ragazza di 14 anni che era davanti a lui. Impaurita e sconcertata, lo ha detto a una signora che sedeva a fianco a lei e insieme hanno informato l'autista del bus. Quest'ultimo ha avvisato immediatamente una pattuglia della polizia locale ed è arrivato al capolinea della Stazione Termini con gli agenti pronti ad attendere il bus, un mezzo della linea 40 di Atac. I vigili del I Gruppo Centro hanno fermato l'uomo e lo hanno denunciato per atti osceni in luogo pubblico. A conferma di quanto riferito dalla 14enne c'è un video realizzato dalla stessa ragazzina con il suo smartphone. Una prova schiacciante che ha inchiodato l'uomo alle sue responsabilità.

Venerdì scorso, quando per Roma hanno sfilato migliaia di giovani per il Fridays for Future, la manifestazione contro i cambiamenti climatici promossa dalla svedese Greta Thunberg, si è verificato un episodio simile sulla banchina della metropolitana della stazione Termini. Approfittando della folla e della ressa dei giovani manifestanti, un 32enne si è avvicinato a una ragazzina e l'ha palpeggiata. Lei si è spostata credendo che il gesto fosse dovuto alla calca e alla folla, ma lui si è avvicinato di nuovo e ha ricominciato a toccarle le parti intime. Fortunatamente è stato sorpreso in flagrante da una pattuglia di poliziotti in servizio alla stazione Termini. L'uomo è stato arrestato per violenza sessuale e condannato a una pena di un anno e quattro mesi.