828 CONDIVISIONI
27 Settembre 2019
16:30

Roma, scontrino da 430 euro per un piatto di pesce: c’è un altro caso praticamente identico

Continua a far discutere il caso del maxi scontrino da 430 euro rifilato a due turiste giapponesi. Ma nello stesso ristorante c’è un precedente quasi identico che forse spiega meglio come stanno davvero le cose.
A cura di Enrico Tata
828 CONDIVISIONI
Il maxi scontrino che fa discutere
Il maxi scontrino che fa discutere

Due giapponesi sono cadute nella trappola di un ristorante "accalappia-turisti" di Roma e hanno deciso di pubblicare sui social il folle scontrino da 430 euro ricevuto al momento di pagare il conto. Questa volta a finire al centro delle polemiche è un bar ristorante nei pressi di Castel Sant'Angelo, ma non è il primo e non sarà l'ultimo. Le signore hanno denunciato di aver pagato l'esorbitante cifra per aver mangiato solamente due piatti di spaghetti al cartoccio. Il proprietario del locale, intervistato dal Messaggero, ha riferito che invece le turiste hanno mangiato anche del pesce e in quel ristorante il pesce si paga al chilo: 4,8 chili di pesce, cioè 310 euro, più o meno. Su uno scontrino pubblicato su Tripadvisor, precedente, sembra al caso delle signore, la situazione è praticamente la stessa: conto da 433, con prezzi normali per quanto riguarda i primi piatti (16 euro per due primi piatti), le bevande, gli antipasti, ma prezzi incredibili per quanto riguarda il pesce. Per una grigliata per due, infatti, il prezzo riportato è di 315 euro. Probabilmente sul menù è riportato il prezzo al chilo per una grigliata di pesce e quindi i turisti non riescono a rendersi conto prima di quanto andranno a spendere alla fine. Vittime, anche in questo caso, alcuni turisti asiatici. "Abbiamo pranzato in questo ristorante il 27 agosto e siamo stati derubati. Nel menu, scrivono 6, 5 euro / 100 grammi di pesce misto. E quando abbiamo finito il nostro pasto, avevamo pagato 476, 4 euro. Quando ci siamo lamentati di questo, il titolare ci ha spiegat che il piatto di pesce era di 4, 8 kg. Ne siamo sicuri circa 2 kg al massimo", hanno scritto nella recensione pubblicata su TripAdvisor.

Codacons chiede chiusura del ristorante

"Si tratta di episodi che causano danni economici ben superiori ai 430 euro pagati dalle due turiste. L’immagine di Roma agli occhi del mondo, già particolarmente critica a causa dei tanti problemi della capitale, appare ancora una volta lesa, con effetti diretti sul turismo e sugli esercenti corretti. Per tale motivo, se saranno accertate scorrettezze e furberie, al locale in questione dovrà essere ritirata definitivamente la licenza, anche come forma deterrente verso comportamenti analoghi, purtroppo ancora molto frequenti a Roma", spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che ha chiesto l'intervento del Campidoglio.

828 CONDIVISIONI
Vasto incendio a Pisana: un altro giorno difficile sul fronte dei roghi a Roma
Vasto incendio a Pisana: un altro giorno difficile sul fronte dei roghi a Roma
Da Marsiglia a Roma in vacanza perde il suo orsacchiotto:
Da Marsiglia a Roma in vacanza perde il suo orsacchiotto: "500 euro di ricompensa"
I consiglieri di Roma Capitale si aumentano lo stipendio: da 2mila a 3500 euro al mese
I consiglieri di Roma Capitale si aumentano lo stipendio: da 2mila a 3500 euro al mese
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni