Arriverà di notte, come Babbo Natale e la Befana. Ma si tratta invece dell'albero di Natale forse più atteso della recente storia di Roma: "Spelacchio", l'abete che sarà posizionato in piazza Venezia, arriverà nella Capitale nottetempo, anche per evitare di rimanere bloccato nel traffico cittadino. L'albero si chiama come il suo predecessore, un abete piuttosto striminzito che era costato una marea di critiche all'amministrazione Raggi. Quest'anno però Spelacchio si è rifatto il look: in realtà si tratta di un albero completamente nuovo, alto più di 20 metri e proveniente dai boschi di Cittiglio, in provincia di Varese. L'albero sarà decorato con 60mila luci a led e 500 sfere rosse e argentate e promette di far dimenticare le polemiche per l'albero di Natale dello scorso anno.

Il nuovo Spelacchio è interamente sponsorizzato da Netflix

A voler fortemente puntare sul nome del suo sfortunato predecessore è stato lo sponsor dell'iniziativa, la piattaforma di film e serie in streaming Netflix, che ha realizzato una campagna di marketing facendo interpretare a "Spelacchio" il ruolo di attore: "Cosa ho fatto nell'ultimo anno? Ho viaggiato: America, Spagna, Ostia. E quando giri così tanto il talento non passa inosservato", dice l'albero con voce umana durante un'intervista che ha ottenuto molto successo sul web. La stessa sindaca Virginia Raggi negli scorsi giorni aveva preannunciato il "ritorno" di Spelacchio, invitando tutti i romani alla cerimonia di accensione. Da domani inizieranno i lavori di allestimento dell'albero: l'inaugurazione ufficiale si terrà l'8 dicembre, giorno dell'Immacolata, alla presenza della prima cittadina. L'intera operazione è stata a costo zero per le casse del Campidoglio: a pagare è stato lo sponsor, che per il nuovo Spelacchio sborserà 376mila euro.