Camminava lungo la Tangenziale Est, alla periferia di Roma. I fatti sono accaduti nella tarda serata di venerdì scorso 31 gennaio, nel tratto urbano della A24. Momenti di paura per gli automobilisti di passaggio che, notato il trentenne napoletano a piedi lungo la strada a scorrimento veloce, non adatta ai pedoni e dove non ci sono marciapiedi per il transito sicuro. Secondo le informazioni apprese l'uomo camminava in senso contrario alla marcia dei veicoli, tra le uscite di via Fiorentini e via di Portonaccio, verso Roma, mantenendosi vicino al guardrail. Allertati per la sua presenza all'interno della carreggiata riservata ai veicoli, hanno dato l'allarme, richiedendo l'intervento delle forze dell'ordine affinché potessero fermarlo.

Trentenne napoletano scomparso e ritrovato a Roma

Sul posto, ricevuta la telefonata d'emergenza, sono intervenuti gli agenti dell’Unità Spe, Sicurezza Pubblica ed Emergenziale. I poliziotti si sono avvicinati cautamente a lui, riuscendo a metterlo in salvo e scongiurare che la sua presenza potesse causare eventuali incidenti stradali. Portato in sicurezza all'interno dell'auto di servizio, è stato accompagnato presso gli uffici. A seguito dei controlli, gli agenti hanno scoperto una denuncia di scomparsa nei confronti del trentenne, i suoi famigliari lo stavano cercando. Una vicenda che si è conclusa con il lieto fine: subito i poliziotti hanno contattato la madre che, appresa la notizia del ritrovamento, ha raggiunto il figlio a Roma.

Auto contromano sulla via Aurelia

Momenti di paura domenica mattina scorsa per gli automobilisti in transito lungo la via Aurelia bis, all'altezza di Tarquinia. Un ottantaduenne a bordo di un'auto ha percorso contromano cinque chilometri, seminando scompiglio tra i conducenti degli altri veicoli, che hanno dovuto evitarlo. Ad intervenire per scongiurare incidenti stradali gli agenti della polizia stradale, a seguito della segnalazione di un automobilista. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e l'anziano al volante contromano è stato fermato.