Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un altro incendio a Roma, sempre in una palazzina, questa volta in zona Marconi, in via Antonio Lo Surdo. Il rogo si è sviluppato nello stabile di otto piani per cause ancora da accertare: gravemente ferito un uomo che ha riportato varie ustioni sul corpo, trasportato in codice rosso all'ospedale Sant'Eugenio con l'ambulanza. Ma non è l'unica persona che ha necessitato delle cure dei medici: una ragazza in particolare è stata portata in ospedale per accertamenti, mentre altri residenti del palazzo sono stati intossicati dal fumo. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco per spegnere le fiamme, ma anche la Polizia di Stato, giunta per indagare sulle cause del rogo. L'incendio si è sviluppato intorno alle 6 del mattino: ancora non è chiaro se le fiamme sono partite da un appartamento o da un'area all'interno dello stabile.

Roma, esplosione in una villa a Massimina: morto un uomo

E ieri, sempre a Roma, un'altra tragedia si è verificata in una villetta di due piani in via Ciro Tribalza, zona Massimina, alla periferia di Roma. L'appartamento, in cui abitano quattro famiglie, è letteralmente esploso intorno alle 17 del pomeriggio di mrtedì 4 giugno, probabilmente a causa di una perdita di gas. A causa del devastante incendio che si è sprigionato in seguito allo scoppio, un anziano – probabilmente il proprietario della villetta – è stato trovato carbonizzato tra le macerie della casa. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e i carabinieri della stazione di Ponte Galeria per domare le fiamme e stabilire con esattezza cosa sia accaduto. E sono stati i tecnici della società Italgas a dare le prime informazioni sull'accaduto: gli impianti di competenza della società posti lungo il muro di cinta dell'edificio sono risultati integri, e l'esplosione sarebbe stata causata da alcune bombole di gas presenti all'interno dell'abitazione.