La Presse
in foto: La Presse

I semafori dei pedoni e dei veicoli erano entrambi verdi in viale Giulio Cesare a Roma all'altezza di via Barletta, quando la donna di 29 anni rimasta gravemente ferita a seguito di un investimento, ha attraversato la strada e un autobus della linea 490 l'ha travolta. Ciò è stato possibile capirlo dopo che gli agenti della polizia locale di Roma Capitale hanno ascoltato sia la giovane che l'autista, che hanno raccontato la loro versione dell'accaduto. Come riporta Il Corriere della Sera, alla luce dell'accaduto, forse verrà presa in considerazione la possibilità di cambiare la sincronizzazione dell'impianto, come già avvenuto in altri quartieri della Capitale. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dell'investimento, a finire sotto accusa è proprio il segnale luminoso che avrebbe fatto incontrare in strada, all'incrocio, sia bus che pedone, entrambi con il verde e in movimento. Gli agenti stanno valutando se risulta necessario acquisire i video registrati dalle telecamere di sorveglianza che riprendono l'incrocio e che potrebbero ulteriormente chiarire la dinamica dell'accaduto.

Donna investita da un'autobus a Roma

I fatti risalgono alla mattinata di ieri, lunedì 16 giugno, quando la ragazza è stata urtata dal mezzo adibito al trasporto pubblico della Capitale, mentre attraversava la strada, da marciapiede a a marciapiede. Erano circa le ore 8 quando l'autobus l'ha travolta sotto agli occhi dei passeggeri a bordo e dei passanti. Tanta paura per la ragazza, caduta a terra dopo l'impatto e quasi finita sotto al mezzo. A prestarle soccorso è stato proprio il conducente, che immediatamente è sceso dal bus e ha dato l'allarme, chiedendo l'intervento urgente di un'ambulanza. Sul posto, ricevuta la telefonata d'emergenza, è intervenuto il personale sanitario del 118 che l'ha soccorsa e trasportata in codice rosso all'ospedale Santo Spirito. Arrivata nel pronto soccorso del nosocomio, la giovane è stata affidata alle cure dei medici che l'hanno sottoposta agli accertamenti necessari al caso. La paziente ha riportato traumi e fratture, soprattutto alle gambe. Fortunatamente con il passare delle ore le sue condizioni di salute sono migliorate.