Stava percorrendo Corso Francia a Roma quando, giunta nei punto in cui sono state travolte e uccise Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, ha tamponato con la sua auto una vettura della polizia: la donna, 82 anni, si sarebbe distratta proprio per guardare i fiori apposti sul luogo dell'incidente avvenuto una settimana fa per le due amiche. La vettura della polizia dopo essere stata tamponata è finita contro il guardrail per fortuna senza nessuna conseguenza. Non si sono registrati infatti feriti.

I funerali di Gaia e Camilla tra le lacrime e gli applausi

Solo ieri, sabato 28 dicembre, si sono svolti i funerali delle due ragazze di soli 16 anni nella parrocchia del Preziosissimo Sangue di Nostro Signore in via Flaminia Vecchia. All'esterno e all'interno della chiesa decine e decine di persone hanno salutato tra le lacrime le due amiche. Gli amici hanno preparato per loro cartelloni colorati, frasi e foto, in ricordo dei meravigliosi momenti trascorsi insieme, mentre terminata la Messa, nell'aria hanno risuonato "A Te" di Jovanotti e "Ti voglio bene" di Tiziano Ferro, che hanno accompagnato le bare bianche in uscita dalla chiesa, l'ultimo saluto di amici, parenti e compagni di classe.

Il 2 gennaio Pietro Genovese sarà ascoltato dal giudice

Il 2 gennaio si terrà l'interrogatorio di garanzia di Pietro Genovese, il ragazzo di 20 anni che le ha investite. Il giovane era alla guida di un suv quando ha investito Gaia e Camilla che stavano tornando a casa a Collina Fleming, nel quadrante di Roma Nord nella notte tra il 20 e il 21 dicembre. Genovese, risultato positivo all'alcol test, è stato arrestato per duplice omicidio stradale e raggiunto dalla misura cautelare dei domiciliari.