Il Comune di Roma sta per realizzare il sogno di molti futuri sposi: dire il fatidico sì di fronte al mare, senza allontanarsi troppo dalla capitale. Ad annunciarlo la sindaca di Roma Virginia Raggi, che sul suo profilo Facebook ha comunicato che a breve la Città Eterna avrà la sua "spiaggia degli sposi", vale a dire una porzione del litorale del lido di Ostia interamente dedicata allo svolgimento dei matrimoni. Virginia Raggi ha annunciato che dalla Regione Lazio è arrivata l'autorizzazione ad occupare un'area del demanio marittimo, che sarà adibita alle nozze e alla celebrazioni delle unioni civili in spiaggia. Tuttavia si tratta di una concessione temporanea, in attesa che in futuro venga ultimata la procedura di rilascio per la concessione definitiva richiesta dal Campidoglio. "Aggiungiamo così un altro tassello – scrive la sindaca su Facebook – al percorso iniziato nell’aprile del 2018, quando l’Assemblea capitolina con la delibera 77 trasformò l’ex Colonia Vittorio Emanuele III a Ostia in Casa comunale, permettendo così di sposarsi nell’edificio sito sul lungomare". Tra poco i cittadini romani e i turisti potranno pronunciare il fatidico sì con i piedi immersi nella sabbia e il mare a fare da cornice per un momento indimenticabile.

Non solo Ostia, anche Fiumicino come meta per i matrimoni in spiaggia

Sposarsi in riva al mare è una moda che sta prendendo sempre di più piede, in particolare nel Lazio. Nell'ultimo periodo nel Comune di Fiumicino si è registrato un incremento dei matrimoni in spiaggia, con 33 celebrazioni già prenotate allo Stato Civile, 18 delle quali si terranno proprio sul mare. Le spiagge scelte dai futuri sposi sono quelle di Fiumicino, Fregene, Passoscuro e Maccarese: su tutte emerge il Castello di San Giorgio di Maccarese, il maniero di Torrimpietra e i vari stabilimenti degli altri Comuni del litorale laziale. Tutto ha avuto origine nel 2014, quando il comune di Fiumicino ha emanato una delibera che permetteva di celebrare le nozze in riva al mare. Da quel momento in poi le richieste sono aumentate sempre di più, con il 2019 che sembra promettere un incremento di questa tendenza.