Vasta operazione nei confronti del clan Spada, egemone sul litorale romano di Ostia, quella scattata questa mattina, giovedì 11 ottobre, nella Capitale. Dalle prime luci dell'alba, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma stanno dando esecuzione a 5 decreti di sequestro di beni, nei confronti di altrettanti esponenti del clan Spada, emessi dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma. Il totale dei beni sequestrati ammonta a 19 milioni di euro. L'operazione, eseguita appunto dai militari della Fiamme Gialle, è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della Capitale.

All'inizio del 2018, in gennaio, un altro duro colpo era stato inferto agli Spada: un blitz di carabinieri e Polizia di Stato aveva portato all'arresto di 32 esponenti del clan di Ostia; tra le accuse proprio quella di aver costituito un'associazione a delinquere di tipo mafioso. Tra gli arrestati anche Roberto Spada, già in carcere dopo aver aggredito con una testata, nel novembre del 2017, un giornalista della trasmissione televisiva "Nemo".