Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

L'estate è alle porte nella Capitale e con il suo arrivo è previsto nei prossimi giorni un drastico aumento delle temperature, con possibili ondate di calore pronte a travolgere gli abitanti della Città Eterna. Per questo motivo il Comune di Roma ha diramato sul proprio sito il modo migliore di comportarsi in base al livello di caldo percepito, elaborato dagli studiosi del dipartimento nazionale di Protezione Civile. Ogni giorno viene emanato un bollettino per ogni area urbana e per tutti i Municipi, nel quale viene indicato il livello di rischio per il caldo in base a una graduatoria di pericolosità che va da 0 a 3. L'invito della Protezione Civile è rivolto a tutti, dai giovani agli anziani, qualora nella zona in cui è coinvolta la propria abitazione dovesse verificarsi "un periodo prolungato di condizioni meteorologiche estreme, caratterizzato da temperature elevate, al di sopra dei valori usuali".

Ecco come comportarsi in caso di un'ondata di calore

Il Comune di Roma sul proprio sito spiega come la Protezione Civile abbia stilato tre livelli di pericolosità per le ondate di calore che si imbattono sui cittadini, con ogni area urbana che sarà segnata da un tasso di rischio che va dallo zero al numero 3. Qualora nella propria zona dovesse registrarsi un "livello zero" di allerta non ci sarebbe alcun rischio per la salute, diversamente dal "livello uno", dove i cittadini sono messi in pre-allarme per quanto potrebbe accadere nel caso in cui si arrivasse al "livello due" e al "livello tre". In entrambe le situazione le condizioni meteorologiche potrebbero comportare rischi per la salute della popolazione, con la Protezione Civile che ha invitato a prendere varie precauzioni, riassumibili nel bere tanta acqua e nell'evitare di uscire nelle ore più calde della giornata. Le prime precauzioni andranno prese a partire da questo fine settimana, dove sono previste temperature oltre i trenta gradi.