Un incendio è scoppiato al centro d'accoglienza a Torre Maura, in via Codirossoni. Il rogo è ancora in corso e le informazioni diffuse in questi primi momenti concitati ancora frammentate: a quanto appreso da Fanpage.it sarebbe in corso una rivolta all'interno dello stabile, dove qualche giorno fa alcune persone erano risultate positive al coronavirus. All'esterno dell'edificio ci sono i Vigili del Fuoco: ci sarebbero alcune difficoltà logistiche nell'intervento derivanti dal fatto che non è nota attualmente la situazione all'interno del centro d'accoglienza, colpito da alcuni casi di Covid-19. Sul posto sono arrivate in poco tempo diverse camionette della Polizia di Stato, i pompieri e gli agenti di Polizia Locale di Roma Capitale.

Il centro era in quarantena dopo casi di coronavirus

"Non sappiamo bene cosa sia accaduto, forse gli ospiti del centro hanno assorbito la tensione che c'è stata intorno a loro questi giorni e sono esasperati per l'isolamento – spiega Angela Barone, presidente del Comitato inquilini di Isveur – Finora non abbiamo notizie di feriti né tra i migranti né tra i lavoratori della struttura. I pompieri sono già intervenuti e hanno spento parte dell'incendio, impedendo al rogo di degenerare in una catastrofe. Continuiamo a monitorare la situazione, in continuo aggiornamento".

Rivolta a Torre Maura, tensioni già dal pomeriggio

Il fuoco è stato appiccato al terzo piano dello stabile, non è chiara ancora l'entità dei danni riportati dalla struttura e se ci siano persone ferite o intossicate. Non si conoscono i motivi che hanno scatenato la protesta: le tensioni andrebbero avanti da diverse ore, tanto che già nel primo pomeriggio c'era la celere all'esterno della struttura. Qualche giorno fa alcuni migranti sono risultati positivi al coronavirus e la struttura messa in isolamento: data la paura per le condizioni di affollamento e le difficoltà di mantenere le distanze di sicurezza necessarie in queste situazioni, c'erano state già alcune proteste qualche giorno fa. Alcuni residenti erano in quell'occasione scesi in strada e avevano tirato pietre contro i migranti.