Continua il lavoro del Comune di Roma per l'individuazione di impianti disponibili al conferimento dei rifiuti della Capitale, prima destinati al Tmb Salario, ormai chiuso dopo l'incendio che martedì scorso ha bruciato tonnellate d'immondizia. Le Regioni italiane hanno preso tempo prima di dare una risposta alla sindaca di Roma, che nei giorni scorsi ha lanciato un appello, per non lasciare sola la città. Se ne è discusso durante la riunione della cabina di regia in Campidoglio, dove in serata ha partecipato anche Virginia Raggi. Primo passo è trovare una soluzione a breve periodo, per scongiurare un'emergenza durante la settimana di Natale, che è alle porte. Per il momento i rifiuti di Roma sono diretti nelle altre province del Lazio, ma restano nella Regione, con la speranza che si riescano a trovare destinazioni possibili anche fuori all'inizio del prossimo anno. Tra i siti che potrebbero ospitare i rifiuti di Roma c'è l'impianto di trattamento di Aprilia, in provincia di Latina e una discarica di Colleferro, con i cui gestori si attende un accordo nelle prossime ore. Secondo i programmi, infatti, a Colleferro arriverebbero i rifiuti una volta trattati nell'impianto del Basso Lazio.