"Aiutateci, abbiamo bisogno di testimoni" è l'appello dei genitori, della sorella e dei familiari di Rebecca Spera, la ventenne morta in un tragico incidente stradale sull'autostrada Roma-Fiumicino il pomeriggio dello scorso lunedì 4 novembre. "Ci serve qualcuno che abbia assistito o che conosca persone che siano state presenti allo scontro tra due auto nel quale ha perso la vita la nostra Rebecca". La dinamica dell'incidente è ancora al vaglio della polizia stradale, che indaga sul caso e che sta cercando di ricostruire quanto accaduto, per accertare eventuali responsabilità. Secondo quanto appreso finora, la Fiat Punto a bordo della quale viaggiava insieme a un ragazzo rimasto ferito è finita contro una Renault Clio con a bordo una donna di trentasei anni, rimasta gravemente ferita e trasportata all'ospedale San Camillo in codice rosso. "Vi prego, contattateci in privato se sapete qualcosa o rivolgetevi alle forze dell'ordine" chiedono i familiari in un post diffuso sui social network che sta ricevendo numerosissime condivisioni.

Rebecca Spera morta in un incidente stradale sulla Roma-Fiumicino

Rebecca Spera è deceduta prima del trasporto in ospedale, al loro arrivo i paramedici non hanno potuto fare nulla per salvarle la vita. Dopo lo scontro, il Grande Raccordo Anulare è rimasto bloccato per ore per agevolare le operazioni di soccorso, con automobilisti incolonnati che si domandavano cosa fosse successo, avendo capito di trovarsi di fronte a qualcosa di drammatico. Una tragedia che ha scosso la Capitale, per la scomparsa prematura di una giovanissima, una vita spezzata troppo presto, come quelle di tanti altri suoi coetanei che sono morti sulle strade di Roma. Rebecca era di Ostia e ha frequentato l'ITC Paolo Toscanelli. Tantissimi i messaggi di amici, parenti e sconosciuti comparsi sulla sua bacheca Facebook che la ricordano affettuosamente.