La giunta di Virginia Raggi, dopo l'arresto di Marcello De Vito e l'auto sospensione dell'assessore Daniele Frongia, deve andare avanti o è il caso di dare la parola ai cittadini?

La giustizia farà il suo corso, chi è indagato o è stato arrestato potrà difendersi. Ma al di là delle vicende giudiziarie la verità è che Roma da tre anni è ferma per colpa di chi l'amministra e sarebbe ora che la sindaca e la sua maggioranza aprissero gli occhi, agendo di conseguenze.

Ora si apre una nuova fase di opposizione per il centrodestra in aula e in particolare per la Lega?

Il nostro lavoro dai banchi dell'opposizione in consiglio comunale non cambia, come non cambia quello che stiamo facendo fuori il Campidoglio. Siamo impegnati nel costruire un partito in grado di rispondere alle esigenze dei romani, rappresentando una valida alternativa di governo.

Stadio della Roma. L'iter deve andare avanti o viste le vicende giudiziarie è il caso di fermarsi e rivedere il progetto?

C'è da fare piena luce sull'iter dei provvedimenti presi da questa giunta. Ma il problema anche in questo caso è prima di tutto politico: un'opera come lo stadio avrebbe bisogno per andare avanti di un sindaco e di una politica forte. Lo stadio va fatto siamo però fortemente scettici che questa giunta riesca a portarlo a termine.

Mafia Capitale ha colpito, direttamente o minandone la credibilità, un'intera classe politica di centrodestra e centrosinistra. Ora scopriamo che anche elementi del M5s non sarebbe secondo gli inquirenti immuni dal subire pressioni o peggio, disponibili a farsi corrompere…

La maggior parte della classe politica italiana e romana è una classe politica sana, e non parlo solo della mia parte politica ma di tutti i partiti al di là di quello che ci divide. Ovviamente però fa molto più rumore un corrotto che un onesto. Roma ha tutte le risorse per uscire dalla crisi di cui sembra non vedersi l'uscita. E non parlo solo della politica, ma anche degli imprenditori, dei talenti, delle forze sane della città con cui ogni giorno stiamo dialogando come Lega per disegnare insieme il futuro della città.