Il piano sicurezza per la Via Crucis e la Pasqua, è stato esposto questa mattina dal questore Guido Marino nel corso di un Tavolo tecnico. Impegnate fin da oggi unità cinofile anti-esplosivo per perlustrare le aree considerate sensibili, in particolare la zona attorno al Colosseo, il percorso della Via Crucis che si svolgerà domani e la zona attorno a San Pietro. In campo circa 3000 uomini con squadre speciali e artificieri, il cui lavoro sarà supportato dalla Questura, dove la polizia scientifica monitorerà le immagini trasmesse dalle telecamere dal sistema di sorveglianza.

Attorno al Colosseo è stata costituita un'area dedicata ai fedeli che assisteranno alla Via Crucis. Chiusa alle 13 di venerdì 14 aprile la fermata della metro Colosseo. Chiusura anticipata anche per i monumenti dell'area archeologica centrale. "Domani il Colosseo, il Foro Romano e il Palatino saranno aperti con un orario ridotto, dalle 8.30 alle 13, con ultimo ingresso alle 12. – comunica la Soprintendenza speciale di Roma – La chiusura anticipata, su disposizione della Prefettura, si è resa necessaria per motivi di sicurezza in occasione delle celebrazioni del venerdì Santo".