Le condizioni della cucina nel ristorante sequestrato
in foto: Le condizioni della cucina nel ristorante sequestrato

Un quintale di alimenti sequestrati e un ristorante di cucina etnica chiuso per gravi carenze igienico sanitarie. È questo il bilancio dell'azione di controllo svolta dagli agenti del Gruppo Tintoretto della Polizia Locale di Roma Capitale, che sono intervenuti congiuntamente con il personale della Polizia di Stato del Commissariato Colombo, nel controllare le condizioni del locale. Le forze dell'ordine, riscontrate le gravi carenze igieniche nelle cucine, hanno chiesto l'intervento del personale della Asl di competenza.

I controlli del personale della Asl hanno portato alla chiusura

I controlli hanno portato al riscontro della presenza di "formiche nei contenitori dove erano conservati gli alimenti" i quali sono risultati non tracciabili, non riportavano infatti "l'elenco degli ingredienti di cui erano composti, né la data di realizzazione e quella di scadenza". "Oltre la chiusura del locale, si è proceduto al sequestro di più di un quintale di alimenti. – si legge in una nota dei caschi bianchi – È di 2.000 euro, al momento, l’ammontare delle sanzioni, la cui cifra potrebbe aumentare al termine di alcuni accertamenti ancora in corso".

Controlli anti prostituzione: multe e Daspo

Le azioni di controllo non si sono limitate alle attività commerciali e di somministrazione, ma hanno riguardato anche i controlli di contrasto al fenomeno della prostituzione nella zona. Comminate multe di circa 700 euro con annesso Daspo urbano per chi è stato fermato nell'esercitare la prostituzione.