Un uomo di 46 anni ha picchiato violentemente l'anziana madre fino a romperle le ossa del naso. È accaduto la scorsa notte a Ostia in un appartamento di via delle Azzorre. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, chiamati dai vicini di casa che hanno sentito le urla disperate della signora provenire dall'abitazione. La donna aveva accolto in casa il figlio, un 46enne con precedenti penali originario di Salerno ma residente a Roma, e da tempo veniva aggredita e picchiata. L'ennesima aggressione è avvenuta al culmine di una lite per futili motivi, con l'uomo che ha dato un pugno in faccia alla madre, rompendole le ossa del naso. Sono stati i carabinieri a bloccarlo, quando sono arrivati stava ancora picchiando la donna. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118, che hanno accertato la frattura delle ossa nasali. La signora non ha sporto denuncia formale nei confronti del figlio, ma la denuncia è stata comunque fatta dai carabinieri al Tribunale di Roma. Il 46enne è ora a piede libero, dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Aumentano i maltrattamenti in famiglia

Nelle ultime settimane sono aumentati i casi di violenza contro le donne. Con le persone costrette a rimanere in casa per via della pandemia, le liti e le aggressioni sono cresciute. A Roma un uomo di 49 anni ha picchiato la madre e la sorella che lo stavano ospitando in casa, mentre a Casal De Pazzi un ragazzo è andato a prendere a calci la porta di casa della sua ex, violando la quarantena. A Torrevecchia un 40enne ha picchiato ripetutamente la moglie, provocandole ferite molto gravi al volto. La donna si è salvata andando dai vicini di casa.