In via dei Forni a Ostia Nuova, proprio davanti all'ex Femus Boxe, la palestra gestita dagli Spada, quella della famosa ‘capocciata' tirata da Roberto Spada al giornalista di Rai 2 Daniele Piervincenzi, un uomo è stato accoltellato nella notte tra lunedì e martedì. Chi lo ha aggredito secondo gli inquirenti voleva uccidere: soccorso in fin di vita è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Grassi di Ostia dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico all'addome. Secondo quanto riportato da il Messaggero la vittima è un 53enne già conosciuto alle forze dell'ordine, che un anno fa era stato gambizzato.

L'agguato si potrebbe così inserire nel rimescolamento del potere criminale sul litorale, avvenuto per effetto dei numerosi arresti e per le maxi operazioni che hanno messo nel mirino negli ultimi anni prima il clan Fasciani e il clan Triassi, poi il clan Spada. Scosse telluriche che hanno portato a spari in strada e gambizzazioni.

Solo lo scorso ottobre i carabinieri hanno arrestato 42 persone, tutte ritenute facenti parti dello stesso sodalizio criminale, un gruppo che si sarebbe riorganizzato dopo la crisi del clan Triassi, pronto a riprendere il controllo del territorio e contenderlo agli Spada e ai loro alleati. Tra di loro anche i "cileni" di via dei Forni, famiglie da tempo presenti nelle case popolari attorno a piazza Gasparri e che organizzano soprattutto le attività di spaccio. E proprio un cittadino cileno, 62 anni, è stato fermato secondo quanto riportato dal quotidiano di via del Tritone poco lontano dal luogo del tentato omicidio. Ferito alla testa, anche se in maniera lieve, la sua posizione è ora al vaglio delle forze dell'ordine