42 CONDIVISIONI

Omicidio Sara Di Pietrantonio, l’autopsia: “Già morta quando Vincenzo gli ha dato fuoco”

Quando Vincenzo Paduano ha dato alle fiamme l’ex ragazza Sara Di Pietrantonio, la ragazza era già morta strangolata. La conferma dell’autopsia. Oggi il nulla osta degli inquirenti per i funerali della 22enne assassinata dall’ex fidanzato geloso.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Valerio Renzi
42 CONDIVISIONI

Ora c'è la conferma ufficiale: quando l'ex fidanzato Vincenzo Paduano ha dato fuoco al suo corpo a bordo strada su via della Magliana, Sara Di Pietrantonio era già morta strangolata. A dirlo sono gli ulteriori accertamenti eseguiti dal medico legale della Sapienza Giorgio Bolino, dal radiologo Carlo Catalano e dal tossicologo Giulio Mannocchi. Ora i risultati dell'autopsia sono stati trasmessi alla procura, per essere acquisiti agli atti del processo. In giornata è atteso il nulla osta del procuratore aggiunto Maria Monteleone ed il sostituto Maria Gabriella Fazi, per la restituzione della salma di Sara alla famiglia che potrà così svolgere i funerali.

Immagine

Rimane intanto in carcere Vincenzo Paduano: schiaccianti le prove raccolte dagli inquirenti contro di lui, tanto da convincerli della premeditazione dell'omicidio. Il 27enne, di mestiere guardia giurata, è accusato di aver seguito l'ex fidanzata da sotto casa di Alessandro, il giovane con cui aveva intrapreso una nuova relazione, fino a via della Magliana dove l'ha costretta ad accostare. Qui l'ha subito aggredita e, dopo averla strangolata, dato alle fiamme l'auto di Sara e il suo corpo.

42 CONDIVISIONI
Omicidio Mollicone, la difesa dei Mottola: "Non è morta per colpo alla porta, altezza non combacia"
Omicidio Mollicone, la difesa dei Mottola: "Non è morta per colpo alla porta, altezza non combacia"
La mamma di un'alunna romana: "Classe di tempo pieno smembrata, costretti a pagare il doposcuola"
La mamma di un'alunna romana: "Classe di tempo pieno smembrata, costretti a pagare il doposcuola"
Da anni veniva picchiata e insultata davanti alle figlie piccole: denunciato il compagno
Da anni veniva picchiata e insultata davanti alle figlie piccole: denunciato il compagno
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni