Il luogo dell’omicidio
in foto: Il luogo dell’omicidio

Un uomo è stato freddato con diversi di pistola attorno alle 23.00 di ieri, sabato 25 gennaio, in via Gabrio Casati all'altezza del civico 103 nel quartiere di Nuovo Salario, periferia Nord-Est di Roma. Ancora non sono note le generalità della vittima che è stato uccisa sotto la sua abitazione: il proiettile l’ha raggiunto in pieno viso mentre scendeva dalla sua automobile. A dare l'allarme una giovane coppia che è passata casualmente per la via poco dopo l'omicidio.

Secondo quanto si apprende si tratta di un pluripregiudicato di nazionalità albanese di circa 43 anni e l’omicidio potrebbe essere legato a un regolamento di conti legato allo spaccio di stupefacenti. L'uomo si trovava in stato di semi libertà e stava uscendo di casa per tornare nel carcere di Rebibbia dopo aver saluto i propri familiari.

Sul posto è giunta la polizia scientifica per i rilievi e gli agenti del Commissariato Fidene che hanno trasportato via la salma dopo l’autorizzazione del magistrato di turno. Gli inquirenti sono ora sulle tracce di un commando: almeno due i killer entrati in azione per portare a termine quello che è un agguato in pieno regola.

L'omicidio dell'uomo potrebbe essere inserito nello sconvolgimento degli equilibri criminali legato allo spaccio di stupefacenti, iniziato con l'assassinio lo scorso 7 agosto di Fabrizio ‘Diabolik' Piscitelli. In particolare gli inquirenti puntano a capire se il gruppo criminale a cui era legato l'uomo avesse pestato i piedi ai gruppi che gestiscono le piazze di spaccio di San Basilio ma anche del Tufello.