Le operazioni di recupero e soccorso della salma dei vigili del fuoco
in foto: Le operazioni di recupero e soccorso della salma dei vigili del fuoco

Un nuovo incidente mortale è avvenuto oggi – domenica 5 gennaio – sul monte Terminillo in provincia di Rieti. La vittima è una donna di quarantanove anni di Genzano, comune alle porte di Roma, di cui ancora non è nota l'identità. A essere fatale alla donna sarebbe stata una lastra di ghiaccio, sopra la quale sarebbe scivolata precipitando lungo il canalone centrale. Sul posto il personale dei vigili del fuoco e del soccorso alpino che hanno immediatamente fatto partire le operazioni di soccorso: purtroppo però quando hanno raggiunto la donna per lei non c'era già nulla da fare e il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Non è il primo incidente mortale sul Terminillo, la cima di oltre 2000 metri dei Monti Reatini, conosciuta anche come la Montagna di Roma distando solo cento chilometri dalla capitale. Solo alcuni giorni fa un altro incidente mortale avvenuto in circostanze molto simili: era il 27 dicembre quando il quarantaseienne vicentino Davide Pizzolato precipitava dopo essere stato tradito anche lui da una lastra di ghiaccio perdendo la vita. L'uomo era uno scalatore esperto, vicepresidente del Cai di Vicenza, ma questo non è bastato per evitare le insidie poste dal ghiaccio.

Negli scorsi giorni il Soccorso Alpino aveva invitato "tutti i frequentatori della montagna a valutare attentamente le condizioni del terreno prima di intraprendere un’escursione. In questi giorni infatti il manto nevoso risulta particolarmente instabile e con diversi tratti ghiacciati, spesso anche poco visibili”.