"La Casa siamo tutte", questo il titolo del concerto in programma sabato 26 gennaio all'Auditorium Parco della Musica a sostegno della Casa Internazionale delle Donne di Roma, storica sede di associazioni e gruppi di donne la cui continuità ora è messa a rischio dalle decisioni del comune. L'iniziativa è nata questa estate dall'incontro di un gruppo di artiste con le animatrici della Casa. Il risultato, dopo mesi di lavoro, è una serata con ospiti di eccezione e duetti inediti a cui parteciperanno Fiorella Mannoia, Paola Turci, Noemi, Giuliano Sangiorgi, Emma, Nicky Nicolai, Stefano Di Battista, Luca Barbarossa. Sul palco anche le attrici Vittoria Puccini, Laura Morante ed Eugenia Costantini. Musica e parole porteranno gli spettatori a scoprire le attività e le battaglie delle 30 associazioni della Casa delle Donne.

Abbiamo scattato questa foto a Giugno nella sede della casa internazionale delle donne. Sì, le donne hanno una casa anche a Roma, un luogo dove ritrovarsi, confrontarsi , ricordare i grandi traguardi che negli ultimi cinquant’anni hanno raggiunto. Un luogo dove non essere sole. Ora, queste donne, le vogliono cacciare. E con questo luogo rischiamo di perdere non solo la nostra storia ma anche anni di consulenze, aiuti, sostegno a donne che da sole non possono farcela. Questo non deve succedere. Non lo dico solo per noi donne ma anche per gli uomini che vorranno conoscere le nostre storie e le nostre battaglie, per quei figli che vorranno capire chi siamo state e chi siamo e non avranno la possibilità di poterci ritrovare nel più grande archivio storico sulla donna in Italia. Per questo il 26 gennaio all’Auditorium Parco della Musica io e altre donne incredibili saremo lì a cantare, ricordare e alzarci in piedi per aiutare, come alla casa delle donne si è sempre fatto. Vi aspettiamo

A post shared by NOEMI (@noemiofficial) on

Un incontro quello  tra le artiste e la casa raccontato in una bellissima foto pubblicata alcuni giorni fa da Noemi su Instagram: "Le donne hanno una casa anche a Roma, un luogo dove ritrovarsi, confrontarsi , ricordare i grandi traguardi che negli ultimi cinquant’anni hanno raggiunto. Un luogo dove non essere sole. Ora, queste donne, le vogliono cacciare. E con questo luogo rischiamo di perdere non solo la nostra storia ma anche anni di consulenze, aiuti, sostegno a donne che da sole non possono farcela. Questo non deve succedere". L'evento è sold out ma questo non ha impedito alle artiste promotrici di coinvolgere altre colleghe e amiche, così sono arrivati tra gli altri gli appelli video di Ornella Vanoni e Laura Pausini che hanno risposto alla richiesta di Fiorella Mannoia di inviare un video di solidarietà e sostegno.