Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Non ce l'ha fatta Katia Vagnoli, la donna di 45 anni investita domenica scorsa da una macchina mentre si trovava in bici su viale Le Corbusier a Latina. Alla guida della vettura, un uomo di 97 anni che l'ha presa in pieno. L'impatto è stato molto violento, Katia è caduta rovinosamente in terra e le sue ferite sono risultate sin da subito molto gravi. Trasportata immediatamente all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina, le sue condizioni si sono aggravate fino al decesso: i medici hanno tentato in tutti i modi di salvarla, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. A quanto si apprende, sarebbero risultate fatale le ferite riportate dalla donna alla testa, sbattuta violentemente sull'asfalto. Non è chiaro cosa sia accaduto e cosa sia stato a causare l'incidente. La ricostruzione del sinistro è stata effettuata dai carabinieri della compagnia di Latina.

Ancora incerta la dinamica dell'incidente

Come abbiano fatto Katia Vagnoli e l'uomo di 97 anni a scontrarsi, ancora non si sa. L'incidente è avvenuto nella giornata di domenica, ancora non è chiaro come mai la donna e la vettura abbiano impattato così violentemente. A indagare sul caso i carabinieri, non è escluso che alla fine dei rilievi il 27enne non venga accusato di omicidio stradale. Katia Vagnoli è l'ennesima ciclista investita sulle strade del Lazio: il 26 maggio un bambino è stato investito da un Suv mentre percorreva via delle Cinque Miglia a Nettuno. Le sue condizioni sono serie, al momento è ricoverato in prognosi riservata al Bambino Gesù di Roma.