Un ragazzo di diciott'anni di origine egiziana è morto dopo essere stato investito da una macchina su via Salaria, a Monterotondo. L'incidente è avvenuto nella tarda serata di sabato 6 luglio: alla guida della vettura coinvolta nel sinistro, un giovane di 28 anni risultato positivo all'assunzione di cocaina. I carabinieri della compagnia di Monterotondo lo hanno denunciato per omicidio stradale. Intanto tutto il quartiere piange il 18enne, un ragazzo di origine egiziana, per la tragica morte: subito dopo l'incidente i soccorsi sono giunti sul posto per provare a salvargli la vita, ma non c'è stato nulla da fare. Il giovane è morto a causa delle gravi lesioni riportate nell'impatto, che è stato molto violento.

Sbalzati fuori dalla Smart sul GRA: morto un 25enne, caccia al pirata della strada

Un altro grave incidente che ha visto coinvolto dei ragazzi giovanissimi è avvenuto ieri, domenica 7 luglio, intorno alle 16, sulla carreggiata esterna del Grande Raccordo Anulare, all'altezza dell'uscita per Acilia. Due amici, Stefano Branco di 25 anni e un altro ragazzo di cui non si conoscono ancora le generalità, stavano viaggiando a bordo della loro Smart decappottabile quando, per cause ancora da chiarire, hanno perso il controllo della vettura e si sono schiantati violentemente fuori strada. L'impatto è stato così brusco che i due sono stati sbalzati fuori dall'abitacolo e hanno fatto un volo di diversi metri. La collisione dei loro corpi contro l'asfalto è stata molto forte: Stefano Branco è morto praticamente sul colpo mentre l'amico si trova in gravi condizioni al San Camillo di Roma. A causa della precarietà delle sue condizioni, è stato necessario il trasporto in eliambulanza all'ospedale. Non si sa ancora se sia fuori pericolo. Ancora incerta la dinamica dell'incidente: sembra che i due ragazzi abbiano urtato contro un'altra vettura, datasi poi alla fuga. Si cercano testimoni che abbiano assistito alla scena.