Ci vorranno almeno altri due mesi per la riapertura della metro Repubblica. Lo ha detto questa mattina Franco Middei, di Atac, in Commissione mobilità: per reperire i materiali e consentire il ripristino e la piena funzionalità degli impianti servono ancora otto settimane. Atac ha assicurato che proverà a interloquire per ridurre i tempi di riapertura ma che il risultato non è assicurato. Esplosa l'ira dei commercianti, che da mesi denunciano di essere stati danneggiati a livello economico dalla chiusura della metro di Repubblica. "Non vi rendete conto che danno state creando al tessuto produttivo – ha detto Angelo Mantini, il portavoce dei negozianti della zona e animatore delle varie proteste contro la sindaca Virginia Raggi – Non avete mai detto nulla: tra otto settimane stiamo a luglio e poi che fate? Chiuderete tutta la metro ad agosto". Nel mese di agosto, infatti, la metro A dovrebbe chiudere per lavori sull'intera tratta. Alla Commissione mobilità non sono presenti né l'assessora ai Trasporti Linda Meleo né altri membri della giunta. E sembra che le fascette da ferramenta che sono state trovate alla stazione metro di Barberini, siano state trovate anche a Repubblica.

Chiusura metro Repubblica, la protesta dei commercianti

Sono più di sei mesi che la stazione metro di Repubblica è chiusa. Ossia da quando ci fu il terribile incidente che ha visto coinvolti numerosi tifosi del CSKA Mosca sulle scale mobili. Da allora non è stata più riaperta e il lungo periodo di fermo ha scatenato le proteste dei commercianti, che hanno denunciato ingenti perdite economiche. Per questo, alla fine di aprile, hanno organizzato una protesta con tanto di torta e champagne per "celebrare" la chiusura di Repubblica. Alle loro spalle, uno striscione con scritto "Vergogna" che nei giorni precedenti era stato già rimosso dalle forze dell'ordine. Per diverso tempo il centro storico è stato paralizzato dalla chiusura delle metro di Barberini, Repubblica e Spagna. Quest'ultima ha appena riaperto – facendo scattare l'entrata in vigore della Ztl al Tridente – mentre ancora incerti sono i tempi su Barberini.