Maurizio Costanzo
in foto: Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo proprio non ha apprezzato l'operato della sindaca di Roma, Virginia Raggi, in questi tre anni e mezzo di governo a guida 5 Stelle.  "Se voterei Giorgia Meloni come sindaco di Roma? Voterei chiunque non sia la Raggi", ha detto il popolare conduttore, ospite di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari in Un Giorno da Pecora su Rai Radio1. Non le piace la sindaca?, gli hanno chiesto i conduttori: "Per niente, se a qualcuno piace vuol dire che non vive a Roma, che non vede i cassonetti. In quello sotto il mio ufficio ci ho trovato due topi", ha risposto Costanzo.

I romani d'accordo con Costanzo: solo 1 su 10 rivoterebbe Virginia Raggi

Il presentatore, del resto, sembra essere in buona compagnia, perché secondo sondaggio realizzato da Tecné e pubblicato ieri dall'agenzia di stampa Dire, solo 2 romani su dieci giudicano positivamente il lavoro della sindaca Raggi. Se si andasse a votare oggi, solo un romano su 10 riconfermerebbe il voto ai 5 Stelle. In testa, secondo il sondaggio, c'è Giorgia Meloni, possibile candidata per il centrodestra e accreditata, per ora, del 28 per cento delle preferenze (sempre se si andasse a votare oggi). La coalizione (Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia) conquisterebbe nella Capitale circa il 45 per cento dei consensi, quasi dieci punti sopra allo schieramento di centrosinistra (il candidato sindaco del centrosinistra indicato nel sondaggio è l'ex ministro Carlo Calenda, ma ovviamente la candidatura è tutt'altro che decisa). Crolla invece il Movimento 5 Stelle, che si fermerebbe al 18 per cento.