Virginia Raggi
in foto: Virginia Raggi

Per l'82 per cento dei romani, più di otto su dieci, l'operato di Virginia Raggi è insufficiente. Per il 9 per cento si merita un voto sufficiente e per il 6 per cento il giudizio è buono o ottimo (voti da 7 a 10). Per il 50 per cento la sindaca non ha realizzato nulla del programma da lei presentato in campagna elettorale, per il 36 per cento lo ha realizzato poco e solo per il 9 per cento lo ha realizzato in gran parte. Questi i risultati del sondaggio Monitor Roma, realizzato dall'istituto Tecnè per la Dire, un report che è stato presentato oggi pomeriggio in Senato dal direttore dell'agenzia, Nico Perrone.

Tracollo 5 Stelle, per Raggi voterebbe solo il 10 per cento dei romani

L'80 per cento dei romani, racconta ancora il sondaggio, oggi non voterebbe per Virginia Raggi. Solo il 10 per cento dichiara il proprio voto all'attuale sindaca, mentre il 9 per cento degli intervistati ‘non sa'. Il giudizio sembra esteso all'intero Movimento 5 Stelle, perché i voti non sono migliori per Alessandro Di Battista, per esempio. Il giudizio dei romani su di lui, possibile candidato dei 5 Stelle al posto dell'attuale sindaca, è addirittura peggiore rispetto a quello sulla prima cittadina: solo il 7 per cento gli dà un voto buono (da 7 a 10), il 5 per cento gli dà un voto sufficiente e il 65 per cento un voto insufficiente. Se alle prossime elezioni comunali si presentassero Raggi, Giorgia Meloni per il centrodestra e Carlo Calenda per il centrosinistra, questi sarebbero i risultati: Raggi 10%, Calenda 19% e Meloni 27%. Molti gli astenuti e gli incerti (44 per cento). Identico il risultato se al posto di Raggi ci fosse Di Battista (che prenderebbe l'11 per cento, più 1% rispetto a Raggi).

Sondaggi Roma, i voti ai partiti

Movimento 5 Stelle 18%

Partito democratico 24%
Italia Viva 3%
Più Europa/Verdi/Siamo Europei 6%
La Sinistra 2%
(tot coalizione 35%)

Lega 18%
Fratelli d'Italia 20%
Forza Italia 6%
(tot coalizione 44%)