video suggerito
video suggerito

Norma Maria Moreira, 49 anni, stuprata e massacrata vicino Porta Pia: il volto era irriconoscibile

Maria Norma Moreira Da Silva, 49 anni, brasiliana e senzatetto è stata trovata morta ieri in un sottopassaggio vicino a Porta Pia, accanto al ministero dei Trasporti a Roma. Qualcuno l’ha trascinata di notte nel buio sottopasso di piazzale della Croce Rossa e lì l’ha uccisa selvaggiamente.
A cura di Enrico Tata
675 CONDIVISIONI
Immagine

Nuda, il cranio fracassato, il volto devastato da una pietra, praticamente irriconoscibile. Accanto al corpo i vestiti, gli indumenti intimi strappati e gli stivali bianchi, l'unico particolare che ha permesso a un'amica di riconoscere la vittima. Maria Norma Moreira Da Silva, 49 anni, brasiliana e senzatetto è stata trovata morta ieri in un sottopassaggio vicino a Porta Pia, accanto al ministero dei Trasporti a Roma. Qualcuno l'ha trascinata di notte nel buio sottopasso di piazzale della Croce Rossa e lì l'ha uccisa selvaggiamente. A un primo esame il medico legale non ha riscontrato segni evidenti di violenza sessuale sul corpo della donna, ma si attendono i risultati di analisi più approfondite. L'averla trovata nuda fa pensare gli investigatori a uno stupro. Non è chiaro se dalla sua borsa sia stato rubato qualcosa.

Le indagini sulla morte della clochard brasiliana

A trovare il corpo è stato un addetto alle pulizie, impegnato a ripulire le scale. La donna era distesa a terra in fondo al sottopasso Ignazio Guidi, in un'ansa buia vicino all'accesso pedonale. Le indagini sulla morte della 49enne brasiliana sono affidate agli uomini della Squadra Mobile. Gli investigatori stanno cercando tra i contatti dello smartphone della vittima per cercare di risalire ad amici e conoscenti che potrebbero rivelare dettagli importanti sulle sue frequentazioni. Potrebbe essere stata uccisa da un senzatetto come lei, di quelli che popolano Villa Borghese e la Stazione Termini, ma non sono escluse per ora anche altre piste. Il drammatico episodio e la brutale dinamica ricordano quella dell'omicidio e dello stupro della clochard tedesca a Villa Borghese di metà settembre. Per quell'omicidio è stato arrestato un giovane romeno, accusato di aver violentato anche due prostitute in via Salaria. Solo pochi giorni fa, all'Eur, una transessuale è stata trovata morta, uccisa, in un parco dietro al Palazzo della Civiltà Italiana. Il presunto responsabile del delitto è un trentacinquenne romano, evaso dai domiciliari e accusato anche di aver ucciso un ragazzo di 20 anni magrebino. Il fatto di ieri, tra l'altro, è avvenuto a meno di un chilometro di distanza da dove una ragazza finlandese, circa un mese fa, è stata violentata da un ragazzo conosciuto in un pub di via Palestro.

675 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views