Filippo Magnini
in foto: Filippo Magnini

"Forza Manuel! Da nuotatore quale sei ti dico ‘Forza e coraggio, lotta e non mollare mai. Assurdo quello che ti è successo, assurdo quello che stai passando, assurdo quello che sta vivendo la tua famiglia. Prego e spero che avvenga il miracolo e che vada tutto a posto". Su Facebook Filippo Magnini, ex capitano della squadra azzurra di nuoto ed ex campione del mondo nei 100 stile libero, ha dedicato un messaggio a Manuel Bortuzzo, il 19enne nuotatore ferito da un colpo di pistola a Roma e che ora è rimasto paralizzato, hanno detto oggi i medici, a causa di una lesione midollare. 

Paolo Barelli (Federnuoto): "Spero nel miracolo"

"Speriamo in un miracolo, chiediamo il massimo rispetto per la privacy e confidiamo nell'operato delle forze dell'ordine e della magistratura affinché consegnino alla giustizia i responsabili del vile agguato avvenuto nella notte tra sabato e domenica", le parole del presidente della Federnuoto Paolo Barelli, che questa mattina si è recato all'ospedale San Camillo di Roma, dove il giovane nuotatore ferito è tuttora ricoverato. "Bisogna continuare ad essere fiduciosi e a lottare. Intanto sento doveroso ringraziare anche a nome di papà Franco, di mamma Rossella e dei fratelli Michelle, Jennifer e Kevin l'ospedale San Camillo, le forze dell'ordine e tutti coloro che stanno inviando messaggi di affetto e solidarietà. Continueremo ad offrire la migliore assistenza possibile al giovane Manuel e alla sua famiglia e auspichiamo che questo dramma possa diventare un monito per un futuro diverso. Una serata tra amici non può trasformarsi in tragedia", ha aggiunto il presidente Barelli.