Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Due pini sono caduti all'interno del Cimitero monumentale del Verano a Roma, precipitando su alcune tombe. A provocare il crollo delle alberature che si è verificato nella notte, tra l'11 e il 12 novembre, è stata l'intensa ondata di maltempo che si è abbattuta sulla città, con forte pioggia e temporali che hanno provocato non pochi disagi ai romani. Secondo le informazioni apprese, si tratta di piante che si trovavano fuori dal camposanto e che, precipitando, sono cadute proprio sul muro che delimita la terra consacrata e la divide dalla strada, danneggiandolo. Le due grosse piante precipitando al suolo hanno urtato violentemente lapidi e statue: ora sarà necessario rimuovere i fusti e i lunghi rami, prima di accertare se le sepolture abbiano riportato danni. L'area al momento è stata transennata, in attesa che vengano rimosse. Non è la prima volta che alberi cadono sulle tombe del Verano, in alcune occasioni in passato i rami non sono stati rimossi e sono rimasti dove si trovavano, una situazione di degrado e incuria più volte segnalata dai cittadini.

Maltempo a Roma

L'ondata di maltempo registrata ieri ha provocato numerosi disagi in città e nel Lazio: un bollettino che conta strade allagate, gallerie chiuse, stazioni della metro interdette e incidenti stradali provocati dalla scarsa visibilità e dalle condizioni del manto stradale reso sdrucciolevole dalla pioggia. Una situazione particolarmente critica sul litorale a Sud della provincia di Roma, colpito da nubifragi che hanno allagato strade e abitazioni, causando danni ingenti alla popolazione. Decine gli alberi caduti e tantissime le chiamate ai vigili del fuoco per la richiesta d'intervento. Oggi la conta dei danni.