18 Dicembre 2017
8:40

Litiga con il cognato, poi lo sperona con l’auto e lo prende a martellate

Un uomo di 57 anni è stato arrestato a Monterotondo (Roma), con l’accusa di tentato omicidio per aver speronato l’auto e poi preso a martellate in testa il cognato. La vittima dell’aggressione è stata trasferita in gravi condizioni al Policlinico Umberto I di Roma.
A cura di Valerio Renzi

Un uomo di 57 anni è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio A Monterotondo, comune a nord della capitale. Al culmine di una lite con il cognato, prima ha speronato la sua vettura frontalmente per bloccarlo, poi è sceso dall'auto e con una pesante mazzetta con la testa di plastica dura lo ha colpito ripetutamente al capo.

Trasferito all'Umberto I in eliambulanza

L'uomo è rimasto ferito in maniera grave dalle martellate sferrate dal parente. Soccorso dal personale del 118 allertato da alcuni passanti, è stato trasferito in eliambulanza al Policlinico Umberto I di Roma dove è ricoverato in gravi condizioni. La prognosi rimane riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. Ancora non sono note le ragioni del litigio familiare, il 57enne è stato rintracciato e arrestato dalle forze dell'ordine che indagano sull'episodio.

Si presenta a casa della cognata e la violenta minacciandola con un fucile: arrestato 50enne
Si presenta a casa della cognata e la violenta minacciandola con un fucile: arrestato 50enne
Sperona una macchina sulla Migliaia 45 e la butta fuori strada: morta una donna, caccia al pirata
Sperona una macchina sulla Migliaia 45 e la butta fuori strada: morta una donna, caccia al pirata
Mandano in frantumi l'ingresso dell'ufficio postale con un'auto ariete, ma poi scappano senza bottino
Mandano in frantumi l'ingresso dell'ufficio postale con un'auto ariete, ma poi scappano senza bottino
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni