L'estate è stata contraddistinta da un caldo anomalo, con l'afa che ha fatto arrivare le temperature anche al di sopra dei 40 gradi. In una città come Roma, in cui l'assenza del mare non può mitigare il caldo, qualcuno ha cercato di rinfrescarsi con le numerose fontane che abbelliscono il centro storico della Capitale. Un bagno che però è costato caro a tre turisti in visita nella città eterna, multati dalla Polizia Municipale. Ieri pomeriggio, un turista argentino di 41 anni è stato infatti sorpreso dai vigili urbani mentre metteva un piede all'interno della Fontana della Dea, in piazza del Popolo: per lui è scattata la sanzione pecuniaria. Nella notte, invece, un turista francese di 31 anni e una turista brasiliana sono stati sorpresi mentre facevano il bagno all'interno della Fontana di Trevi. Anche loro, secondo quanto prevede il nuovo regolamento di polizia urbana, sono stati multati. Inoltre, una pattuglia della Municipale è stata contattata da due turisti statunitensi ai quali era caduto il cellulare, mentre scattavano un selfie, all'interno di Fontana di Trevi.

Sembra dunque che il nuovo regolamento di polizia urbana varato nella Capitale stia dando i suoi frutti. Il regolamento aveva fatto discutere, nelle scorse settimane, per il nuovo divieto di sedersi sulla celebre scalinata di Trinità dei Monti in piazza di Spagna: pena multe salate, fino a 400 euro.