Aeroporto di Ciampino
in foto: L’aeroporto Ciampino di Roma

L'aeroporto G.B. Pastine di Ciampino riaprirà dopo aver ricevuto l'autorizzazione dell'Enac e della Asl, che ha accertato valori normali nella qualità dell'aria dopo il principio di incendio di ieri. L'Enac, si legge in un comunicato, ha "preso atto della documentazione fornita e dell'assenza di parametri indicativi di insalubrità dell'aria e all'esito della verifica effettuata con il proprio personale, non ha riscontrato motivi, secondo le proprie competenza, che impediscano la riapertura al pubblico dell'aerostazione". Enac ringrazia la Asl Roma 2 "per la collaborazione ricevuta e per la tempestività del riscontro che ha permesso una rapida riapertura dello scalo, garantendo sia la tutela della salute degli utenti e dei lavoratori dello scalo, sia la limitazione dei disservizi per i passeggeri con voli programmati su Ciampino".

Il principio di incendio è stato individuato e spento in circa un minuto intorno alle 7 e 30 di ieri. Si è verificato in un magazzino nel piano sotterraneo affidato a una ditta esterna e ha riguardato buste e scatole di cartone. L'aeroporto è stato evacuato e oggi tutti i voli sono stati trasferiti a Fiumicino. Stando a quanto comunica Aeroporti di Roma i voli previsti in arrivo oggi a Roma Fiumicino verranno spostati sullo scalo di Ciampino in modo da riprendere la piena operatività dello scalo già da domani mattina. Questi i voli: Ryanair FR6107 da Charleroi in arrivo alle 22.55; Ryanair FR9636 da Beauvais delle 22.55; Ryanair 2693 da Lisbona delle ore 22.55; Ryanair FR 3959 da Bucarest-Otopeni delle ore 22.55; Ryanair FR1635 da Siviglia in arrivo alle ore 22.55 e, infine, Ryanair FR1299 da Atene delle ore 22.15.