L'Orchestra di Piazza Vittorio, l'ensemble con musicisti di tutto il mondo nato ormai nel 2002 nel cuore della Roma multietnica, dal 4 al 13 novembre andrà nelle classi di quattro scuole della città, una elementare e tre medie, per raccontare l'integrazione e la convivenza tramite ritmi e melodie. Si tratta della scuola elementare “Federico Di Donato” di piazza Vittorio Emanuele e tre scuole media della periferia: la “Italo Svevo”, la “Via dei Sesami” a Centocelle e la “Ludovico Pavoni” a Tor Pignattara. Quattro istituti tra quelli con maggiore presenza di alunni stranieri, nei quartieri della città meticcia.

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro-Italia Mediterraneo e le lezioni organizzate dalle associazioni Vagabundos e Musica e Altre Cose. L'obiettivo è quello "di intraprendere un percorso formativo vivace e innovativo tra immigrati e italiani partendo proprio dai docenti, i ragazzi e le loro famiglie. Un’iniziativa che abbraccia musica, cultura, diversità e guarda soprattutto alla periferia della città, ai quartieri dove è più alto il numero di studenti stranieri per classi e la conoscenza dell’altro diventa un importante strumento di dialogo e integrazione, a partire dalle scuole".