Simone Casella (Foto Facebook)
in foto: Simone Casella (Foto Facebook)

È Simone Casella, trentanove anni, l'uomo morto ieri mattina in un incidente stradale sul Grande Raccordo Anulare di Roma, all'altezza dell'uscita Aurelia. Il sinistro è avvenuto intorno alle ore 11 di martedì 25 febbraio. Appresa la tragica notizia della sua scomparsa, tantissimi i messaggi di cordoglio di amici e colleghi, che si sono stretti intorno al dolore della famiglia, in attesa che vengano celebrati i funerali. È la terza vittima in quattro giorni sulle strade della Capitale: lo scorso sabato a perdere la vita era stato un trentanovenne su via Pontina, ed è deceduta una donna, che era stata investita il giorno prima su via Tuscolana. Simone, nato a Catania, ha frequentato l'Itis Marconi e l'Università Bocconi di Milano. Da alcuni anni nella Capitale, lavorava per un azienda privata che opera nel settore del petrolifero. Amante dei viaggi e del trekking, le foto sul suo profilo Facebook lo immortalano in giro per il mondo, sempre sorridente.

L'incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare uscita Aurelia

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia stradale, Simone era in sella alla sua moto e stava transitando lungo la strada, quando, per cause non note e ancora in corso d'accertamento, un camion lo ha travolto. L'impatto è stato molto violento, il trentanovenne è stato sbalzato dal veicolo a due ruote ed è finito sull'asfalto, dopo un volo di diversi metri, che gli è risultato fatale. Inutili i soccorsi, chiamati dal conducente del mezzo pesante che si è fermato immediatamente dopo lo scontro: per Simone non c'è stato purtroppo nulla da fare. L'autista, come da prassi, è stato sottoposto ai test per la verifica del tasso di alcol e droga nel sangue, mentre il camion è stato sequestrato, in attesa di essere sottoposto ad ulteriori accertamenti.