Miguel Reyes Ross, 29 anni nato a Santo Domingo, vive da ben 18 anni in Italia. È sposato con un'italiana e ha un figlio di 9 anni. Due giorni fa è stato insultato e picchiato da un'anziana su un bus della linea 106 di Atac a Centocelle. La signora gli ha anche sputato addosso e gli ha gridato: "Negro di merda, torna al tuo paese". Il ragazzo ripreso tutta la scena e ha pubblicato il video su Facebook. Ai microfoni di Fanpage.it ha raccontato in lacrime: "Mi sono sentito male, perché non è la prima volta che succede. Mi viene voglia di piangere, sono una persona forte, però mi escono le lacrime così. Non è una bella cosa sentirsi dare del negro così a buffo, poi sputarmi in faccia: è la cosa che mi ha fatto più male".

Il ragazzo ha raccontato che quel giorno era andato in ospedale a trovare la nonna ricoverata, poi ha preso l'autobus per tornare a casa: "Sono salito, mi stavo per mettere seduto, ma c'era una signora con una borsa appoggiata. Lei era seduta, nell'altro sedile c'era la borsa appoggiata con altre cose. Io mi sono seduto in punta e la signora ha iniziato a insultarmi. Mi diceva negro di merda, mi tirava dei calci e io non dicevo niente, stavo lì calmo. Dopo un po' continuava ed era diventata troppo pesante. Ho deciso di prendere il telefono e registrare tutto. Questi episodi succedono ogni giorno, lì sul 106 succedono spesso episodi di razzismo. Non ce l'ho fatta più, non ho reagito neanche perché mi sentivo così tanto male dentro, non stavo più capendo niente".