Decine di persone fermate per i controlli, distanti chilometri e chilometri da casa. Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale nella giornata di ieri, giovedì 2 aprile, hanno registrato 62 illeciti, di persone pizzicate in strada senza reale necessità, infrangendo le disposizioni del decreto del Governo, che limitano gli spostamenti per contenere l'emergenza coronavirus. "Sto cercando il lievito di birra, non riesco a trovarlo da nessuna parte" è stata la motivazione avanzata da diverse persone agli agenti, che hanno richiesto il perché si trovassero in strada, così distanti dalle proprie abitazioni. La ricerca del lievito introvabile, ingrediente imprescindibile di pane, pizza, e dolci, che in queste settimane nelle case degli italiani sono in continua preparazione, infornata dopo infornata, è comparso su molte autocertificazioni di cittadini usciti dal proprio quartiere per fare la spesa. Il motivo: vicino casa il lievito non c'era!

Runner nel Parco degli Acquedotti

Una decina le persone sorprese all'interno del Parco degli Acquedotti, mentre svolgevano attività ginnica e un runner fermato in un giardino pubblico nel quartiere di Valle Aurelia, tutti multati per aver violato l'ordinanza della sindaca Virginia Raggi, che ha chiuso parchi recintati, ville e interdetto aree verdi della Capitale. Sono 14mila gli accertamenti sugli spostamenti dei veicoli svolti dalla polizia locale e più di 8mila le persone controllate. Circa 3mila, invece i controlli che hanno interessato le attività commerciali, i parchi e le ville storiche. Controlli che continueranno e saranno incrementati nel corso del weekend, per la tutela della salute pubblica.