2.391 CONDIVISIONI
Covid 19
13 Marzo 2020
22:21

Emergenza Covid-19 a Roma, il Campidoglio chiude parchi, aree giochi e ville

Ad annunciare in serata la disposizione di chiusura di parchi recintati, aree giochi e ville di Roma fino al 25 marzo la sindaca Virginia Raggi, per far fronte all’emergenza coronavirus. “Interdette al pubblico le aree verdi recintate, mentre per le altre aumenteranno i controlli della polizia locale”.
A cura di Alessia Rabbai
2.391 CONDIVISIONI
(La Presse)
(La Presse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Ville, aree giochi e parchi chiusi a Roma, è l'ordinanza del Campidoglio firmata dalla sindaca Virginia Raggi. Un provvedimento che vieta di fatto "l'accesso alle aree verdi che hanno una recinzione, mentre per gli altri, aumenteranno i controlli della polizia locale per far rispettare le regole". Il provvedimento è immediato ed entrerà in vigore a partire da domani, fino al 25 marzo. Raggi ha confermato la disposizione in serata, dopo l'annuncio nel pomeriggio, in apertura alla seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina sull'emergenza coronavirus. Una misura presa a seguito del nuovo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte, che chiede alla popolazione di rimanere in casa e di limitare gli spostamenti ai soli necessari.

Coronavirus Roma, ville e parchi pieni per la passeggiata

Se infatti le strade dal centro storico di Roma al quarto giorno di quarantena sono deserte, lo stesso non si può dire delle periferie, dei parchi, delle aree giochi per bambini e delle ville in città, nelle quali i romani si ritrovano per trascorerre qualche ora all'aria aperta, complice il bel tempo. Spostamenti che potrebbero però risultare potenzialmente pericolosi e favorire il contagio, che contrastano con le chiusure di bar, ristoranti, pub e discoteche, luoghi in cui abitualmente si affollano le persone, volte a contenere il contagio. Nelle aree verdi infatti gli adulti si incontrano, i ragazzi si ritrovano e i bambini giocano tra loro, non è facile stare lontani e si rischia di creare assembramenti, vietati dal decreto del governo.

Raggi: "Misura dura, non è il momento di uscire"

"Le persone vanno ancora nei parchi, complice il bel tempo e alcune indicazioni contrastanti, abbiamo sentito ministri dire che si può andare nei parchi a passeggiare anche se da soli. "È una misura dura ma questo non è il momento di uscire" spiega Raggi. E aggiunge: "Nelle aree verdi non recintate come Villa Borghese andremo a intensificare la presenza degli agenti della polizia locale per evitare che persone stiano in gruppo" ha chiarito Raggi.

2.391 CONDIVISIONI
31057 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni