"Voi Siete Leggenda" è un evento organizzato dalla onlus della ex star giallo rosso Vincent Candela tramite la propria onlus "Trentadue". Lo scorso 29 dicembre allo Stadio Olimpico sono scesi in campo campioni e bandiere di ieri e di oggi Francesco Totti e Daniele De Rossi, Roberto Pruzzo e Bruno Conti, Damiano Tommasi e Marco Del Vecchio, fino all'ultimo arrivato nel pantheon romanista Alessandro Florenzi che in 15mila hanno potuto vedere correre assume al vecchio campione Giuseppe Giannini.

Un evento d'eccezione il cui ricavato, come dichiarato chiaramente dagli organizzatori, è stato devoluto completamente in beneficenza, in particolare ad associazioni ed enti che si occupano della salute dei bambini e di garantire un'infanzia felice ai più piccoli che si trovano in situazioni d'indigenza. Sponsor dell'iniziativa il Comune di Roma il Coni, tra i partner la Fondazione dell'ospedale Bambino Gesù e Action Aid.

Peccato che, tra le associazioni beneficiarie dell'incasso, figuri anche la Comunità Solidarista Populi Onlus, vicina all'estrema destra di Casa Pound, che si occupa soprattutto di solidarietà alla guerriglia del popolo dei Karen in Birmania. Tra i fondatori dell'associazione figura anche Alberto Faccini, ex giocatore della Roma, e Franco Nerozzi, vecchio arnese del neofascismo veneto, che ha patteggiato in un processo per terrorismo internazionale. Secondo l'accusa Nerozzi aveva organizzato un traffico di armi e mercenari per compiere un golpe alle Isole Comore. E' stato proprio Faccini, alla presentazione di "Voi Siete Leggenda", svoltasi all'interno della sede di Casa Pound "Circolo Futurista" in via degli Orti di Malabarba a Casal Bertone, a comunicare come il 25% degli incassi sarebbe andato proprio a Popoli.

Gli ex bomber della Roma e Casa Pound

E proprio al Circolo Futurista di Casal Bertone, dove per un periodo ha avuto anche sede il gruppo ultras "Padroni di Casa" legato a Casa Pound, l'ex bomber Roberto Pruzzo ha presentato il suo vino, con tanto di edizione limitata autografata, assieme proprio a Vincent Candela e ad un altro ex illustre come Sebino Nela. Proprio Nela si può trovare immortalata nell'album degli ospiti d'onore dell'Osteria da Angelino, di proprietà del presidente di Casa Pound Gianluca Iannone.

La risposta di Vincent Candela

Vincent Candela è intervenuto ieri sulla vicenda, con un lungo intervento sulla sua pagina Facebook in cui si può leggere: "Dico solo che alcune persone mi hanno offerto una mano, per pubblicizzare l’evento e vendere biglietti. Ognuna di queste persone fanno parte di Onlus che si adoperano, ognuna nei propri campi, a sostenere i Bambini. Non sta ne a me né al mio staff indagare su chi compone le Onlus. Io mi fido e continuo a fidarmi delle persone che conosco e che mi aiutano. A nessuna Onlus verrà data alcuna percentuale dell’incasso della serata, ma semplicemente verrà riconosciuta una piccola quota dei soli biglietti che ognuna di loro si è impegnata a vendere, semplicemente come riconoscimento per aver aderito alla mia iniziativa e per le piccole spese che le Onlus stesse hanno dovuto affrontare per pubblicizzare". Candela avrebbe quindi chiarito come la quota devoluta alla Onlus Popoli sarebbe non il 23% sugli incassi della partita ma una percentuale della quota di prevendita, smentendo il collega e socio Alberto Faccini.