Si è accesa una sigaretta in auto, poco dopo aver fatto rifornimento alla sua vettura, alimentata a Gpl. E una ragazza di 29 anni di Genzano di Roma si è trovata improvvisamente avvolta dalle fiamme, rimanendo gravemente ustionata. L'episodio è accaduto sabato 9 febbraio, attorno a mezzogiorno. La giovane era per strada a Genzano, comune dei Castelli romani, all'interno della propria vettura. Aveva da poco fatto rifornimento a un distributore di gas propano liquido e stava percorrendo via Fatebenefratelli. Probabilmente durante il rifornimento qualcosa è andato storto: secondo le prime ipotesi di polizia e vigili del fuoco, che hanno prestato le prime cure alla giovane, la ragazza potrebbe aver sbagliato il bocchettone, inserendo il gas in un serbatoio in disuso. Il Gpl potrebbe dunque essere fuoriuscito e i vapori avrebbero saturato l'abitacolo dell'auto nel giro di pochi minuti. Quando la ragazza si è accesa la sigaretta ha involontariamente innescato la fiammata che l'ha investita in pieno.

La ragazza è ricoverata in gravi condizioni

La conducente non è riuscita a mantenere il controllo della vettura ed è finita fuori strada. Sul luogo dell'incidente, oltre a polizia e vigili del fuoco, sono intervenuti i paramedici del 118 a bordo di un'ambulanza. Dopo che i pompieri hanno spento le fiamme la ragazza è stata affidata alle cure dei soccorritori: è stata trasportata in codice rosso all'ospedale Sant'Eugenio, dove è ricoverata in gravi condizioni a causa delle ustioni riportate nell'incidente.