Foto dei funerali di Ciociaria Oggi
in foto: Foto dei funerali di Ciociaria Oggi

Lutto cittadino ad Arce per l'addio a Guglielmo Mollicone, il papà di Serena, uccisa a diciotto anni il 1 giugno del lontano 2001 e trovata morta nel bosco dell'Anitrella in località Fonte Cupa. Stamattina i funerali del papà corraggio, che si è battuto per diciannove anni per portare alla luce la virità sulla morte della figlia e darle giustizia. La celebrazione nella chiesa dei Santi apostoli Pietro e Paolo, la stessa dove il 9 giugno di diciannove anni fa sono state celebrate le esequie di Serena e dove i carabinieri sono arrivati per portarlo via, proprio durante la funzione religiosa, perché al tempo sospettato di essere il responsabile della morte della figlia, poi prosciolto da ogni accusa. L'accesso è consentito a massimo 110 persone, nel rispetto delle misure anti-Covid, che non prevedono assembramenti. La comunità si è stretta intorno al dolore della famiglia, alla figlia, al frattello e alla sorella di Guglielmo. Già costituiti parti civili nel procedimento penale, saranno loro che prenderanno il suo posto e porteranno avanti al battaglia per giustizia e verità per Serena.

Guglielmo Mollicone è morto dopo mesi di malattia

Guglielmo si è spento dopo aver combattuto sei mesi tra la vita e la morte in un letto d'ospedale. Fino all'ultimo non solo i suoi cari, ma anche le persone che conoscevano la vicenda della drammatica scomparsa di Serena, hanno sperato che si riprendesse, che potesse di nuovo tornare in Aula, per seguire le udienze, che, come dichiarato da lui stesso quando era in vita, non avrebbe mai saltato, se la salute lo avesse assistito. "Il destino si è mostrato ancora una volta crudele – ha detto l'avvocato della famiglia Mollicone Dario De Santis, contattato da Fanpage.it – oltre ai drammi vissuti in vita, Guglielmo se n'è purtoppo andato senza vedere l'esito dell'istanza giudiziaria nei confronti degli imputati per l'omicidio di Serena".