È stato condannato a due anni e dieci mesi di reclusione Francesco Zampaglione, quarantanove anni, fratello di Federico, cantante e leader dei Tiromancino, che tentò di rapinare una banca nel quartiere di Monteverde a Roma. Questa la decisione del giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Roma per il fratello dell'artista arrestato ad agosto scorso, anche lui parte del gruppo musicale, poi uscito. Zampaglione è stato processato con rito abbreviato durante il quale oggi il giudice ha riconosciuto le responsabilità a suo carico e ha confermato la misura restrittiva dei domiciliari.

Fracesco Zampaglione tentò una rapina in banca

I fatti risalgono alla fine della scorsa estate, era precisamente il primo pomerigggio del 29 agosto, quando Francesco Zampaglione ha cercato di mettere a segno un colpo in una filiale sulla Circonvallazione Gianicolense. Dopo aver fatto irruzione all'interno dei locali armato di pistola giocattolo, con il volto coperto e con fare aggressivo, ha minacciato i dipendenti chiedendo insistentemente di consegnare loro il denaro. A metterlo in fuga il cassiere, rimasto ferito a un braccio, poi medicato senza particolari con seguenze dal personale sanitario del 118. Zampaglione è stato rintracciato e bloccato dagli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti pochi minuti dopo e trasferito inizialmente nel carcere di Regina Coeli, poi posto ai domiciliari.

Perché Francesco Zampaglione ha rapinato una banca

I motivi del gesto, come ha spiegato il musicista durante l'interrogatorio di garanzia, non risiederebbero in problemi economici. A farlo pensare i suoi numerosi post social, diretti contro Equitalia. Il suo sarebbe stato piuttosto un atto costro il sistema: “Era un atto dimostrativo, l’ho fatto per mostrare la disperazione di un comune cittadino nei confronti della politica economica di questo Paese”.

Chi è Francesco Zampaglione

Francesco Zampaglione, insieme al fratello Federico, ha fatto parte dei Tiromancino lavorando su musica e testi degli album ‘Alone alieno' e ‘Rosa spinto'. Ha realizzato "La descrizione di un attimo" nel 2000. Successivamente si è separato dal fratello Federico per una lite e ha preso un'altra strada, continuando tuttavia a lavorare nell'ambiente musicale e artistico. L'annuncio ai fan dato tramite Facebook: "Purtroppo dopo l’ennesima lite furibonda tra me e mio ‘fratello' Federico mi trovo a dover rinunciare mio malgrado al proseguimento del Tour..! Mando un abbraccio ai ragazzi della band e ai tecnici che sono i numeri uno".