Morto dopo un bagno al mare. Il corpo di un uomo è stato trovato in acqua, non lontano dalla spiaggia del litorale di Maccarese, Comune di Fiumicino. La vittima è un 49enne di nazionalità romena che è deceduto dopo un tuffo in acqua nel tardo pomeriggio di ieri, 18 agosto. L'uomo si stava facendo in bagno nel mare, in una giornata, il sabato della settimana di Ferragosto, in cui il litorale era molto affollato. Il 49enne avrebbe perso conoscenza, probabilmente a seguito di un malore. Subito è scattato l'allarme. A recuperare il corpo in acqua è stato un assistente bagnante che lo ha notato tra le tante persone in mare e ha tentato per primo di rianimarlo. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha lo ha soccorso ma per l'uomo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Intervenuti anche i carabinieri. Ancora da chiarire le dinamiche dell'accaduto. Sulla salma è stata disposta l'autopsia che servirà a far luce sulle cause della morte. Per maggiori dettagli sarà necessario attendere i risultati degli esami.

Morto annegato nel Lago di Bracciano

Un uomo è morto annegato nel lago di Bracciano. Un'altra vittima degli specchi d'acqua, casi purtroppo non rari, specialmente durante i mesi estivi. Il fatto risale al 12 agosto scorso, quando il 112 numero unico per le emergenze intorno alle 16.30 del pomeriggio ha ricevuto la chiamata per un uomo che ha perso i sensi dopo essere finito in fondo al lago, nella zona di Santo Celso, nei pressi del Museo Storico dell'Aeronautica Militare. La vittima, un 40enne di nazionalità romena ha perso la vita mentre si trovava in acqua. A rivelarsi fatale sarebbe stata una congestione: l'uomo ha avvertito un malore ed è annegato, perdendo i sensi e finendo con il volto riverso in acqua.