Tragedia sul lago di Bracciano. Il corpo di un uomo è stato recuperato in acqua nella zona di Santo Celso, nei pressi del Museo Storico dell'Aeronautica Militare. E' successo nel pomeriggio di oggi, 12 agosto, intorno alle ore 16.30. Secondo le informazioni ricevute dai carabinieri si tratta di un 40enne di nazionalità romena che ha perso la vita mentre si trovava in acqua. A rivelarsi fatale sarebbe stata una congestione: l'uomo ha avvertito un malore ed è annegato, perdendo i sensi e finendo con il volto riverso in acqua. Secondo quanto raccontato a Fanpage da alcuni bagnanti che si trovavano in spiaggia, l'uomo era stato avvistato la mattina a bordo di un gommone insieme a una donna e a un bambino di pochi mesi. Poi, dopo pranzo il dramma.

Inutili i soccorsi

Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 e un'eliambulanza, infatti, le sue condizioni di salute sono apparse da subito gravi. I soccorritori hanno tentato il possibile per salvarlo: hanno provato a rianimarlo praticando il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale ma non c'è stato purtroppo nulla da fare. Il corpo riverso sulla spiaggia è stato coperto con un telo bianco in attesa dell'arrivo del magistrato.