Aeroporto di Ciampino evacuato
in foto: Aeroporto di Ciampino evacuato

Aeroporti di Roma ha presentato una denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica per incendio colposo o doloso in seguito al principio di incendio che si è verificato questa mattina all'aeroporto di Ciampino. A causa di questo lo scalo romano è stato evacuato e diversi voli sono stati cancellati o dirottati a Fiumicino.

Secondo Adr è stato accertato che il locale da dove si è originato il fumo, che si trova nella zona sotterranea direttamente sotto al duty free dell'aeroporto, era gestito dalla società esterna Ecofast. Peraltro, spiega in una nota l'azienda che gestisce gli scali romani, l’impianto elettrico dell'aeroporto risulta intatto e di conseguenza non può essere stato la causa del principio di incendio, che è stato spento in meno di un minuto grazie ai sistemi di allarme perfettamente funzionanti che hanno permesso l’immediata attivazione dei vigili del fuoco. "Il gestore aeroportuale è dunque parte lesa rispetto a quanto accaduto", spiega l'azienda. La Procura di Roma, che resta in attesa delle relazioni degli uomini delle forze dell'ordine intervenuti per spegnere il principio di incendio, sta per aprire una indagine per il reato di incendio colposo a carico di ignoti. Questa mattina l'aeroporto di Ciampino è rimasto chiuso per circa tre ore, ma le operazioni di evacuazione si sono svolte tranquillamente e all'esterno dello scalo i passeggeri sono stati assistiti dal personale di Adr, che ha offerto loro acqua e generi alimentari per alleviare l'attesa al freddo.