Una folla di persone ha accolto la bara di Emanuele Crestini, il sindaco eroe di Rocca di Papa morto a seguito dell'esplosione provocata da una fuga di gas nella sede comunale il 10 giugno scorso. I funerali nel pomeriggio di oggi, giovedì 27 giugno, nel Comune dei castelli romani, dove le istituzioni del territorio e i cittadini si sono stretti intorno al dolore della famiglia di Crestini. Presenti tra gli altri, l'Anci e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Radunate nel Parco della Pompa , in località Campi d'Annibale, si è svolta una grande cerimonia, per ricordare con affetto il primo cittadino, deceduto a seguito delle gravissime ustioni riportate dopo essere uscito per ultimo dal palazzo, non prima di essersi accertato che non ci fosse rimasto nessuno all'interno dell'edificio, proprio come fa il comandante di una nave.

A celebrare la messa Tarcisio Bertone, cardinale segretario di Stato emerito di Papa Papa Francesco e titolare della diocesi di Frascati. Il cardinale ha letto davanti alla folla riunita in un religioso silenzio il messaggio di Papa Francesco: "Appresa la notizia della scomparsa del sindaco Emanuele Crestini nel tentativo di mettere in salvo dipendenti del Comune di Rocca di Papa, esprime all'intera comunità cittadina, ai parenti e ai congiunti viva partecipazione e sentite condoglianze" ha detto. Toccante il messaggio della moglie, che durante le esequie ha detto: "Ciao amore mio, sei sempre qui con noi". Al termine delle esequie il feretro ha lasciato il parco. Questa mattina tantissime visite alla camera ardente allestita presso la chiesa di Santa Maria Assunta.