Enzo Salvi ha portato il suo pappagallo Ara ararauna a volare libero a Ostia Antica, quando il volatile è stato colpito improvvisamente alla testa da una sassata. Sono state ore di apprensione per il comico e attore, che ha raccontato a Fanpage.it di aver avuto paura di perdere il suo meraviglioso volatile a cui è profondamente legato per mano di una persona al momento non nota. Un ragazzo di circa venticinque anni, che dopo aver compiuto il gesto di violenza contro l'animale, si è scagliato contro l'attore e un amico che era con lui, aggredendoli. Fanpage.it ha contattato il veterinario Paolo Selleri, della clinica specializzata in animali esotici di via Nomentana a Roma, alla quale è stato affidato il pappagallo: "Sta meglio, mangia da solo e nel giro di qualche giorno potrà tornare a casa – ha spiegato il veterinario – inizialmente abbiamo temuto il peggio, sottoposto a tac e radiografia, ha riscontato un trauma cranico a seguito della sassata ricevuta e alla caduta dall'alto, ma essendo un animale in forma e ben allenato, ciò lo aiuterà sicuramente nella convalescenza, fino a completa ripresa".

Enzo Salvi, vice presidente dell'associazione "Passione pappagalli free flight" porta il suo pappagallo Fly ogni giorno a volare in libertà. "Si tratta di una pratica – spiega il veterinario, che permette ai pappagalli addestrati di volare liberamente per poi tornare dal proprietario, mantenendosi così sempre forti e in salute". Secondo le informazioni apprese, stamattina l'attore si trovava in località Pianabella e il suo pappagallo si era appena posato un un palo, quando, improvvisamente, il ragazzo gli ha lanciato contro una pietra, colpendolo violentemente in testa. L'uccello ha perso i sensi tramortito dall'urto ed è caduto al suolo. Salvi che si trovava in compagnia di un amico ha cercato di difenderlo ma è stato aggredito, poi il responsabile si è dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce. Sul caso indagano i carabineri della Compagnia di Ostia, che stanno cercando di risalire all'autore del gesto.