Sono stati recuperati i cadaveri delle due persone a bordo dell'elicottero caduto ieri. nel Tevere. I due corpi senza vita sono stati rinvenuti dai sommozzatori dei vigili del fuoco mentre erano ancorati ai sedili dell'elicottero precipitato che giace ad una profondità di circa 6 metri dell'alveo del fiume Tevere. Il velivolo è stato individuato solo nella serata di venerdì grazie all'utilizzo dell'ecoscandaglio dei vigili del fuoco

A bordo dell'elicottero che ieri pomeriggio è precipitato nel Tevere a Nazzano Romano, alle porte di Roma, c'erano due persone. Potrebbe trattarsi di una donna e di un uomo di 78 anni, un ricco possidente molto conosciuto in zona e residente a Torrita Tiberina, riporta il Messaggero. Stando a quanto si apprende, le sue iniziali sono D.C. e sarebbe scomparso proprio dall'ora di pranzo di ieri, 10 luglio. La figlia del 78enne scomparso ha confermato: "Non troviamo mio padre dalle ore 16 di ieri. Era solito volare con il suo ultraleggero e portare con sé gli amici”.

Un testimone: "Ha urtato i cavi dell'alta tensione"

Il relitto dell'elicottero è stato individuato sul fondo del fiume dagli ecoscandagli dei vigili del fuoco. Sarebbe caduto in una zona difficile da raggiungere, all'interno della riserva naturale Tevere-Farfa, dove ci sono casette di legno per il bird watching. Un testimone oculare, che era insieme ai figli, ha raccontato:  "Ha urtato i cavi dell'alta tensione ed è venuto giù, era un piccolo velivolo". Si trattava sicuramente di un volo privato, ma non è stato tracciato: non è stata trovata alcuna comunicazione o segnalazione, come invece sono obbligati tutti a fare.

Riprese all'alba le operazioni di recupero: scomparso anche il pilota

Le operazioni di recupero dell'elicottero sono riprese questa mattina all'alba. La zona dov'è stato individuato il piccolo elicottero è stata evidenziata con alcune boe. Secondo quanto appreso, a bordo c'erano solo due persone, il pilota dell'elicottero, e un'altra persona. Stando a quanto si apprende, alla guida vi era il 78enne che era un ex pilota dell'Alitalia.  L'elicottero con cui è partito era di base in una villa con pista d'atterraggio a Torrita Tiberina. Sul posto, a seguire le operazioni di recupero, ci sono anche i carabinieri di Monterotondo.

Recuperato il corpo del 78enne

Il corpo dell'anziano imprenditore è stato portato a riva nella tarda mattinata di oggi, poco dopo le operazioni di recupero hanno condotto a riva anche il secondo cadavere.