Un elicottero è precipitato questo pomeriggio nella zona di Nazzano Romano. Sono in corso le operazioni di recupero dei Vigili del Fuoco: il velivolo è caduto nel fiume Tevere nella zona di Farfa, nei pressi del ristorante Piccolo Paradiso ed è stato individuato con ecoscandaglio sul fondale del fiume. Pochi minuti dopo la tragedia, Fanpage.it aveva contattato il titolare del ristorante, che ha dichiarato di non aver visto e sentito nulla nei pressi del locale. "Siamo qui da stamattina, non abbiamo visto nessun elicottero cadere – ha dichiarato – Sono venuti i pompieri, gli abbiamo dato il cannocchiale, ma da qui non si vede nulla. Non ci sono nemmeno chiazze nell'acqua". Al momento il velivolo non è stato ancora trovato dai soccorritori. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i carabinieri di Monterotondo e i colleghi del Gruppo Ostia, oltre ai militari del Nucleo Sommozzatori del Comando Provinciale di Roma.

Elicottero cade nel Tevere: "Urtato cavi alta tensione"

Per cercare l'elicottero sono state impiegate due squadre di terra dei Vigili del Fuoco del Comando di Roma, più i sommozzatori e l'elicottero Vf Drago 58. Secondo le prime informazioni, il velivolo sarebbe un piccolo elicottero civile. Non è noto da dove sia decollato, né quante persone vi fossero a bordo. Alcuni testimoni che hanno assistito alla scena hanno dichiarato ai carabinieri che il velivolo avrebbe toccato dei cavi dell'alta tensione, precipitando subito dopo e inabissandosi nel Tevere in pochissimi secondi. Nessuno ha al momento riferito di aver visto il conducente dell'elicottero uscire dal mezzo. La speranza è ovviamente che le persone a bordo siano riuscite a uscire e mettersi in salvo.